2° Edizione - 2024/2025
"Riscopriamo Pisa"

Il Comune di Pisa offre 100 visite guidate per scoprire la città, a favore della comunità cittadina nello specifico di coloro che quotidianamente vivono la città  (residenti, lavoratori, studenti, pendolari per motivi di vario genere)

Un’occasione unica per conoscere la storia e la cultura locale, e apprezzare il patrimonio artistico e architettonico. 

Non perdere l’opportunità di partecipare e scoprire la tua città sotto una nuova luce.

 

Progetto finanziato a valere sui fondi Legge 20 febbraio 2006, n. 77 – “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti e degli elementi italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella “lista del patrimonio mondiale”, posti sotto la tutela dell’UNESCO

100 Visite Guidate con oltre 70 Itinerari per scoprire Pisa

100 Occasioni per i "Pisani" per conoscere la città

 

II^ edizione del Progetto "RiscopriAmo Pisa”, ciclo di visite guidate offerte dal Comune di Pisa ai propri cittadini e non solo, per far scoprire le bellezze e la storia della città.

 

Il progetto, voluto dall'Assessorato al Turismo con il contributo del Ministero della Cultura (legge 20 febbraio 2006, n.77), è realizzato dall'Ufficio di Informazione a Accoglienza turistica del Comune di Pisa in collaborazione con le guide turistiche cittadine, associate con AGT Pisa, ConfGuide Confcommercio Provincia di Pisa e Federagit Confesercenti Pisa 

Le passeggiate, offerte dal Comune, si svolgeranno tutti i sabati e le domeniche (e in occasione delle festività) per un anno. 

La durata di ogni passeggiata sarà di 2 ore.

 

L’iniziativa è volta a valorizzare e a far conoscere il patrimonio di Pisa sotto tutti i suoi aspetti identitari, storici e culturali e a diffondere i valori universali che sottostanno al riconoscimento della Piazza del Duomo quale sito patrimonio dell'Umanità. Durante le passeggiate sarà possibile scoprire non solo i principali monumenti, ma anche i luoghi meno conosciuti, i personaggi storici, aneddoti e curiosità

Ogni passeggiata, è riservata ad un massimo 30 partecipanti.

Le iscrizioni terminano due giorni prima dell'evento entro le ore 12:00.
Una volta effettuata l’iscrizione arriverà un messaggio di conferma. In caso di disdetta è obbligatorio cancellarsi dall'evento inviando un email a touristinfo@turismo.pisa.it, entro e non oltre le ore 18.00 del giorno precedente la visita, indicando il nome del tour e la data prenotata
Una volta terminati i posti disponibili non è più possibile prenotarsi tramite piattaforma. Sarà possibile inviare un email all'Ufficio di Informazione e Accoglienza turistica del Comune di Pisa (touristinfo@turismo.pisa.it) così da essere inserito in LISTA di ATTESA. In caso di disdette di ospiti prenotati vi sarà inviata un email con richiesta di conferma presenza. La mancata disdetta / No Show ( ripetuto per 2 volte) comporterà la cancellazione dell'Ospite dagli Eventi futuri

Il Museo di Anatomia (Alessandra Aleppo)

Pisa è stata una delle prime città universitarie a possedere una Scuola Anatomica: l’insegnamento dell’Anatomia Umana iniziò per volontà di Cosimo I de’ Medici che fece costruire un Teatro Anatomico in Via della Sapienza.
Furono queste le basi per la nascita del Museo di Anatomia Umana, istituito per opera di Tommaso Biancini, che lo inaugurò con il nome di Gabinetto Anatomico.
Dal 1834 Filippo Civinini, a cui il museo è intitolato, ne continuò l’opera di sistemazione e catalogazione.
Il Museo comprende non solo preparati di anatomia , ma anche raccolte archeologiche (una mummia egizia e mummie precolombiane con corredi funerari), oltre a modelli anatomici realizzati con diversi materiali (gesso, cera, cartapesta, plastica).
L’esposizione museale è completata dalla Galleria Mascagni, dove sono esposte le tavole anatomiche di Paolo Mascagni, tra le più monumentali opere mai pubblicate.

Venerdì 21 Giugno 2024 ore 10.00

Meeting point: davanti al Museo Via Roma, 55

San Ranieri, Santo delle Acque e l’eredità di Santa Bona e San Torpé nel Duomo di Pisa tra Fede e Miracoli (Alessandra Antonelli)

Nel Duomo, preparatevi a scoprire le storie affascinanti di tre importanti santi pisani: San Ranieri, Santa Bona e San Torpé. Ogni figura ha lasciato un’impronta significativa nella storia e nella cultura di Pisa.
La Cappella di San Ranieri è dedicata al santo patrono di Pisa, noto come “Santo delle Acque”.
Le opere d’arte che decorano la cappella, tra le quali le Sacre Reliquie di San Ranieri, ci parlano della sua vita: nato a Pisa nel 1118 dopo un periodo di vita mondana e dissoluta si convertì ed intraprese un lungo pellegrinaggio in Terra Santa dove vi rimase per molti anni. Preso dalla nostalgia della sua amata città vi fece ritorno dedicando la sua esistenza alla comunità. Morì nel Convento di San Vito e il suo corpo fu qui trasportato nel 1161.
Nella navata centrale i “quadroni” ci parlano anche di Santa Bona nata a Pisa nel XII secolo, è nota per essere la patrona dei pellegrini e degli assistenti di volo, nonché delle guide turistiche (!). Fece numerosi pellegrinaggi, inclusi viaggi a Santiago de Compostela, e aiutò molti altri pellegrini durante il loro cammino. La sua devozione e il suo spirito di servizio sono ancora oggi fonte di ispirazione.
Per concludere San Torpé, ufficiale alla corte di Nerone, martire decapitato il cui corpo fu lasciato in balìa delle acque con un gallo ed un cane. Il Santo è venerato come patrono dei marinai.

Sabato 22 Giugno 2024 ore 18.00

Meeting point: Fontana dei Putti piazza duomo Pisa

Pisa Nascosta “solo Tramontana” (Alessandra Antonelli)

Questo nuovo tour prende in considerazione solo la parte di Tramontana della città di Pisa. Immersi nel passato vedremo sotto una nuova luce segni, stemmi, archi, muri, statue presenti sotto i nostri occhi tutti i giorni, ma che non guardiamo mai, sempre di corsa presi dagli impegni quotidiani. Tante curiosità e gran finale in Piazza Duomo

Domenica 30 Giugno 2024 ore 21.00

Meeting point: facciata chiesa di San Pierino (San Pietro in Vinculis)

Alla Scoperta dei Murales di Pisa – Street Art & DogFriendly Tour (Alessandro Bargagna)

Questo tour è stato pensato per scoprire una zona di Pisa, il quartiere di Porta a Mare utlimamente rivalutata e decorata con diversi Murales, superfici dipinte di autori di fama internazionale e in compagnia dei vostri amici umani e pelosetti. Gli artisti sono di calibro di fama internazionale solo per elencare alcuni: Ozmo, Zed1, Moneyless, Alberonero, Tellas, Beast e tanti altri.
Scopriamo un quartiere di Pisa che negli ultimi anni viene sempre di più valorizzato e visitato.
Pisa offre diverse possibiltà e scorci da notare, da visitare, da conoscere oltre la famosa piazza dei Miracoli con la Torre pendente.
Durante la passeggiata ci sofferemo davanti alle opere dei nuovi artisti, della nuova generazione e li possiamo osservare con traquillità , che invece di sfuggita durante il transito con l’auto.
Partiamo dal Murales di Keith Haring “Tuttomondo” da li proseguiamo ad ammirare il murales di Kobra, per poi continuare lungo la pista cicclabibile – lungo il vecchio tracciato della via del tram per poi arrivare e terminare a Porta a Mare davanti al Bar
Animali: permessi al guinzaglio e portare l’acqua

Sabato 6 Luglio 2024 ore 18.00

Meeting point: davanti al Murales di Keith Haring “Tuttomondo” p.za V. Emanuele II , 18

Eventi Passati

Previous Events

Il computo del tempo, la luce e la geometria sacra. La piazza Del Duomo svela i suoi segreti (Antonella Cinini)

Visita guidata della piazza del Duomo, che nasconde simbologie e significati arcani.
Costruita secondo schemi geometrici matematici e i canoni della sezione aurea di Fibonacci, la piazza è un complesso architettonico che funge anche da orologio solare e clessidra cosmica, indicando il tempo di solstizi, equinozi e costellazioni astronomiche.
Ed è appunto nell’armonia delle sue proporzioni, nella combinazione di numeri, misure, volumi e decorazioni, di luce ed ombra, di spazio e tempo che si cela il significato profondo del messaggio divino, la sacralità dell’universo e di tutto il creato.

Sabato 23 Marzo 2024 - ore 15:00

Meeting Point: Piazza Duomo 7 presso ufficio turistico del comune di Pisa. Ritrovo: 10 minuti prima della partenza del tour

Epigrafi: frammenti di storia incisi sulla pietra (Chiara Grassotti)

Andiamo alla ricerca dei “frammenti di storia” della nostra gloriosa città, attraverso le numerose epigrafi e iscrizioni che confermano presenze, fatti storici e miracoli a testimonianza dello scorrere inesorabile del tempo. Senza dimenticare che le scritte spesso svolgevano un compito importante: tramandare alla memoria futura, pezzi di vita passata.

Domenica 24 Marzo 2024 - ore 15:00

Meeting Point: Piazza Duomo 7 presso ufficio turistico del comune di Pisa. Ritrovo: 10 minuti prima della partenza del tour

Trekking Urbano a Pisa:alla scoperta dei Lungarni (Alessandra Antonelli)

Una passeggiata sui Lungarni di Pisa partendo dalla Piazza Cairoli, meglio conosciuta dai pisani come Piazza della Berlina.
Uno degli scali commerciali dei prodotti freschi, come frutta e verdura, ecco perché chiamata anche Piazza de’ Cavoli nel passato.
Eleonora da Toledo e Cosimo I de’ Medici vollero abbellire questa piazza con un loggiato che ci conduce in Via dei Rigattieri.
Su Piazza Garibaldi si potrà capire quanto e come i palazzi sui lungarni sono cambiati nel tempo, la Via dei Setajoli che non esiste più, il Ponte Vecchio con i commerci e il Bargello (no, non siamo a Firenze!) e l’unico giardino di fronte all’Arno.
Proseguendo per Lungarno Pacinotti si potrà ammirare il Palazzo Agostini e il famosissimo Caffé dell’Ussero, una “diacciaia” si nasconde dietro il bar, a cosa serviva?
Il Palazzo alla Giornata che ci ricorda la storia di uno schiavo tenace e la bellissima Chiesa della Spina, tutto dominato dalla Torre della Verga d’Oro da dove il nostro scienziato Galilei osservò le stelle.
Il tour proseguirà fino alla Piazza San Paolo a Ripa d’Arno con il cosiddetto “Duomo Vecchio” e dietro la piccola Cappella di Sant’Agata. Perché una Santa siciliana ha una cappella a lei intitolata a Pisa?
Questo e tanto altro nel tour dedicato ai Lungarni di Pisa.

Sabato 30 Marzo 2024 - ore 11.00

Meeting Point: Piazza Cairoli sotto le logge.

Girovagando per Pisa (Gianmarco Cinini)

Da Corso Italia a Via Santa Maria, da Sud a Nord dell’Arno. Gianmarco Cinini, guida turistica di Pisa, vi illustrerà i numerosi beni artistici e paesaggistici situati tra i poli opposti della città.
La prima parte del tour si concentrerà sull’illustrazione di Pisa dal Secondo Dopoguerra ad oggi, attraversando la zona a Sud dell’Arno, ampiamente ristrutturata dopo il conflitto mondiale. In seguito, il Ponte di Mezzo ci collegherà alla parte Nord, ove si innalzano le bellezze artistiche testimonianti il glorioso passato di questa città.
Percorreremo vie in cui nei secoli passati, come ai giorni nostri, si svolgevano le attività artigianali e mercantili dei Pisani, scoprirete uno dei più alti esempi di pianificazione urbanistica e di architettura edilizia che ci ha lasciato in eredità il Rinascimento ammirando Piazza dei Cavalieri, in cui rimbomba ancora l’eco della potenza dei Medici.
Via Santa Maria ci condurrà, allo stesso modo che conduceva migliaia di pellegrini nel Medioevo, in Piazza dei Miracoli, dove avrà termine la nostra esplorazione.

Domenica 31 Marzo - ore 16.00

Meeting point: Stazione centrale

RiscopriAmo Pisa (Marcella Sapienza)

Sarà possibile vedere il nuovo murale dello street artist brasiliano Eduardo Kobra omaggio alla torre di Pisa e allo scienziato Galileo Galilei.
A pochi minuti dalla Stazione, osserveremo il Murale di Keith Harig, illustrerò le figure iconiche di Haring, mettendo in risalto quelle che hanno un legame con la città di Pisa, per citare un esempio l’uomo con il delfino in testa, vogliamo pensare che Haring lo realizzò come opposto alla statua di Cosimo I in Piazza dei Cavalieri.
Oltrepassato il fiume Arno, la Piazza Garibaldi sarà l’occasione per raccontare la storia del Casino dei Nobili, con la sua facciata tardobarocca e l’antica torre ancora visibile su un fianco del palazzo, voluto dai nobili pisani come luogo di svago per gli ospiti illustri, tra i quali i membri della famiglia granducale dei Lorena.
Percorrendo Borgo Stretto dove si affaccia la Chiesa di San Michele in Borgo, con la sua bicromia in calcare bianco e grigio, tipica dello stile romanico pisano, raggiungeremo Piazza dei Cavalieri, testimonianza del potere mediceo a Pisa.
Il tour si concluderà in Piazza del Duomo.
La durata del Tour è di 2h.

Lunedì 1 Aprile - ore 16.00

Meeting point: Stazione centrale

Con gli occhi di un pellegrino: le chiese meno conosciute di Pisa e le loro reliquie (Chiara Grassotti)

L’itinerario ripercorre il cammino percorso in epoca medievale dai pellegrini di passaggio a Pisa, lungo la via che conduceva a Roma e in Terra Santa. Cosa avrà visto un viandante una volta arrivato sulla Piazza dei Miracoli? Quali erano le reliquie presenti a Pisa e in quali chiese erano conservate? Chi era il Santo protettore della città prima di San Ranieri? E’ proprio ponendoci queste domande che, partendo dalla Piazza dei Miracoli, passeggeremo lungo tutto il centro storico di Pisa, soffermandoci a scoprire i vari culti dei santi e le chiese meno note della nostra città. Una passeggiata fra aneddoti, curiosità e leggende

Sabato 6 Aprile - ore 15.00

Meeting point: Piazza Duomo 7 presso ufficio turistico del comune di Pisa. Ritrovo: 10 minuti prima della partenza del tour

KIDS TOUR – Visita guidata per famiglie con i loro bambini e ragazzi (Silvia Piccini)

Un tour istruttivo ricco di informazioni ed aneddoti divertenti sulla citta’ di Pisa e sulle sue origini. Un esperienza che permette poter vivere un percorso attraverso la storia utilizzando indovinelli e caccia al tesoro e fotografica. Sara’ applicato un metodo che aiutera’ i giovani turisti ad appassionarsi all’arte ma soprattutto ad osservarla e a rispettarla. L’esperienza iniziera’ in Piazza Duomo e finira’ nel chiostro del Museo dell’Opera per la premiazione del vincitore.

Durata visita guidata: 2 ore
Il Tour include: guida turistica, ingresso in Cattedrale,,e regalo finale al vincitore
E’ gradito che i ragazzi portino un pennarello nero ed un foglio bianco.

Domenica 7 Aprile - ore 18.00

Meeting point: Piazza Duomo 7 presso ufficio turistico del comune di Pisa

Pisa alla ricerca del Medioevo inventato (Laura Venturini)

Un tour che è anche un gioco, una caccia al tesoro, una ricerca del vero e del falso nell’immagine di Pisa, cosi tanto innamorata del suo medioevo da reinventarne un’altro tutto di fantasia, nei secoli a seguire, e a spargerne le tracce nei luoghi più impensati . Di questo medioevo inventato tutto pisano andremo alla ricerca, ci divertiremo da bravi detective a scoprire il ” falso ” imparando a distinguerlo dal vero e alla fine ad apprezzarlo come manifestazione anch’essa genuina dell’anima della nostra città.
Il percorso che parte dal nucleo più significativo della città, quello di Piazza del Duomo, per terminare in una lunga passeggiata sul Lungarno Galilei sulla sponda opposta dell’Arno, si dipanerà , attraverso via Santa Maria nella zona della chiesa di San Sisto e di Piazza Cavalieri, passando poi per Borgo; da qui scenderemo verso lungarno Mediceo fino all’antico palazzo Medici, attraverseremo ponte della Fortezza fino ad arrivare alla stupenda chiesa di Sansepolcro . Qui terminerà il nostro Tour.

Sabato 13 Aprile - ore 15.30

Meeting point: Piazza Duomo 7 presso ufficio turistico del comune di Pisa

Visita guidata le case torri a Pisa (Marcella Sapienza)

Nel corso del Tour saranno illustrati ai partecipanti gli esempi di edilizia civile medievale presenti a Pisa nel periodo compreso tra l’XI secolo e il XIV secolo.
Partendo da Via Santa Maria troveremo tracce di casetorri che rispetto alle torri avevano un’altezza minore ed erano caratterizzate da “ballatoi” ovvero sporti di legno, oggi non visibili, che affacciavano sulle piazze e sulle vie di Pisa.
Il Tour proseguirà nel cuore di Pisa da Via dell’Arancio fino a Via dell’Ulivo e al Vicolo del Portone Rosso dove sarà possibile ammirare tracce di edifici più antichi a forma di torre.
Osserveremo inoltre, i nuovi edifici che si affermano dal XIII secolo per rispondere all’esigenza abitativa di una popolazione crescente che porta alla realizzazione di veri e propri palazzi, riducendo lo spazio tra una torre e l’altra.
Concluderemo con la bella rappresentazione su tavola dei primi del Quattrocento di autore ignoto, custodita nella Chiesa di San Nicola che testimonia la Pisa turrita.
La durata del Tour è di circa 2 ore.

Domenica 14 Aprile - ore 18.00

Meeting Point: Piazza Duomo 7 presso ufficio turistico del comune di Pisa. Ritrovo: 10 minuti prima della partenza del tour

Viaggio nel tempo alla scoperta della Cittadella Vecchia e degli Arsenali Repubblicani (Antonella Cinini)

A nord della cinta muraria , lungo il fiume e verso la marina, sorge la Cittadella vecchia, antica fortezza conosciuta un tempo come terzanaia.
È infatti in questa zona che, a partire dal duecento, dopo le più importanti imprese navali sul mediterraneo, i nostri avi decisero di riunire e concentrare, in un ampio spazio ben difeso e protetto dalle mura, tutte le principali attività cantieristiche.
Qua sorgevano infatti gli arsenali repubblicani, un complesso di edifici volti alla costruzione, riparazione e ricovero delle antiche galee pisane.
Soggetto a numerose trasformazioni e variazioni nella destinazione d’uso, è stato parzialmente bombardato durante la seconda guerra mondiale.
È rimasto in piedi un unico edificio, restaurato nel 2015, dopo decenni di degrado e rovina.
Ed è proprio in questa che sembra apparentemente un’area periferica e di minoritaria importanza, che era ubicato, al di là delle sedi del potere religioso, civile e politico, il vero cuore pulsante, il centro operativo e propulsore della repubblica marinara.
Già riconvertita a partire dal ‘300, dopo il declino della potenza marinara, in struttura difensiva , venne definitivamente consacrata come fortezza a partire dal 1406, data della prima conquista della nostra città da parte dei fiorentini.
Teatro di feroci combattimenti, di cambiamenti, distruzioni ed alterazioni, questo luogo è legato in maniera inscindibile con la storia di Pisa.
Ed è questo lo scopo di questa visita guidata, un viaggio a ritroso nei meandri del tempo, al fine di recuperare le tracce e i ricordi di una città fiera e indipendente, proiettata verso il mare, e capire, come affermava Rudolf Borchardt…. la solitudine di un antico impero…

Sabato 20 Aprile - ore 18.00

Meeting Point: Davanti agli arsenali repubblicani

Pisa Risorgimentale: I luoghi dell’unità d’Italia (Michela Cinini)

Un itinerario che ripercorre i principali luoghi e monumenti legati al periodo risorgimentale, in ricordo di quella parte della nostra storia e del contributo che la città e i suoi cittadini hanno dato all’unità d’Italia.

Domenica 21 Aprile - ore 18.00

Meeting Point: via D'Azeglio davanti alla Domus Mazziniana

Dalla Pisa Romana a Pisa “Altera Roma” (Mario Bartelletti)

L’itinerario vuole prendere le mosse da ciò che rimane della Pisa romana e procedere poi nel mostrare come l’eredità di quell’epoca sia stata sfruttata e riutilizzata ancora mille anni dopo, in pieno Medio Evo.
Per questo partiremo dall’unico monumento romano superstite in città, le terme dette “Bagni di Nerone”, edificio molto familiare a tutti i pisani, ma poco noto in realtà, di cui avremo fra l’altro l’occasione rarissima di poter visitare anche l’interno.
L’itinerario procederà poi verso la Piazza di Miracoli, dove potremo osservare il riutilizzo che di molti oggetti romani è stato fatto nella Pisa repubblicana, quando ancora il legame anche simbolico con l’epoca romana era sentito molto vivamente e si pensava addirittura che Pisa avrebbe potuto ospitare la sede papale. L’esempio più notevole e illustre di questo particolare fenomeno è la nostra Cattedrale, i cui muri esterni e le cui adiacenze sono ancora pieni del riutilizzo di questi “relitti” della romanità antica: andremo alla scoperta dei più importanti, ma anche di quelli meno noti e più nascosti allo sguardo dei visitatori.

Sabato 27 Aprile - ore 11.00

Meeting Point: bagni di Nerone

Pisa Nascosta (Alessandro Bargagna)

Un tour alla scoperta dei luoghi meno conosciuti della città, angoli nascosti, insoliti. Il percorso si muove tra i vicoli di Kinzica, alla ricerca di dettagli, come le curiose scritte arabe sui tombini di via dell’Occhio, o la misteriosa chiesa di San Canuto… Sarà esistita davvero? Attraversando via San Martino, tra antichi mestieri e personaggi curiosi, il viaggio prosegue oltre il ponte delle Fortezza per visitare il quartiere di san Francesco. Dall’antica Chiesa di San Luca fino ai mercati di piazza dei Chavoli, tra iscrizioni misteriose e statue romane nascoste, i partecipanti scopriranno una città ricca di storie e curiosità. Il tour termina in piazza Garibaldi.

Domenica 28 Aprile - ore 11.00

Meeting Point: Piazza XX settembre, davanti alle Logge dei Banchi

La cattedrale al tramonto; quando il calar del sole tinge di rosso le sue mille bellezze (Chiara Grassotti)

Visita all’interno del Duomo di Pisa con la scoperta delle sue innumerevoli bellezze; quelle più singolari e nascoste che da secoli, come “presenze silenziose” dimorano al suo interno. “ Presenze che parlano”, portatrici di un messaggio di fede o ricordi di avvenimenti accaduti tantissimi secoli fa.

Sabato 4 Maggio - ore 18.00

Meeting Point: Piazza Duomo 7 presso ufficio turistico del comune di Pisa.

CineTour nei luoghi del Cinema a Pisa (Alexandra Onorato)

Calcando le piazze e le vie di Pisa – tra storia, arte e film – alla scoperta dei set cinematografici, dei personaggi e dei monumenti pisani che hanno ispirato pellicole italiane e non solo. Il percorso inizia in piazza del Duomo, prosegue verso piazza dei Cavalieri per concludere in piazza Garibaldi.

Domenica 5 Maggio - ore 18.00

Meeting Point: Piazza Duomo 7 presso ufficio turistico del comune di Pisa

Il Museo dell’Opera del Duomo (Eloise Sbragia)

La nostra visita si concentrerà nelle sale del Museo dell’Opera del Duomo completamente rinnovato e riaperto nel 2019.
Il Museo raccoglie e conserva capolavori e memorie provenienti dai monumenti della Piazza del Duomo a partire dal XII secolo, opere di volta in volta sostituite con copie.
Il museo racconta non solo la storia di ogni singola opera, ma dell’intera piazza e della sua straordinaria genesi.
La prima sala ci presenterà la Porta originale di Bonanno pisano, unica sopravvissuta allo spaventoso incendio del 1595.
Proseguiremo con gli arrivi d’oltremare di cui il re indiscusso è lo splendido Grifo che un tempo ruggiva dalla cuspide dell’abside della cattedrale, scopriremo cosa recita l’iscrizione che lo percorre.
Ammireremo sculture di Nicola, Giovanni pisano e di Tino di Camaino.
Al primo piano il Cristo Borgognone domina ma la Madonna eburnea di Giovanni pisano emoziona.
Scopriremo anche cosa conteneva il sarcofago di Enrico VII aperto nel 2013, i preziosi cimeli che vi sono stati ritrovati sono stati restaurati ed esposti in questo Museo.
A fine tour chi lo desidera potrà fermarsi al caffè del Museo per godersi un aperitivo ammirando i colori del tramonto che si riflettono sui monumenti della Piazza.

Sabato 11 Maggio - ore 18.00

Meeting Point: Piazza Duomo 7 presso ufficio turistico del comune di Pisa

Le Chiese (Alessandra Aleppo)

Le città si trasformano in continuazione. E Pisa segue la stessa sorte. I lungarni oggi sono rivoli di traffico. Ma c’è stato un tempo in cui lungo gli argini cresceva l’erba e le donne stendevano i panni. Gli uomini pescavano, il paesaggio era profondamente diverso. Non c’era ancora Palazzo Gambacorti e neppure l’antica chiesa della Spina. Corso Italia non era corso Italia e i ponti attraversavano il fiume in luoghi diversi dagli attuali. E soprattutto c’erano decine di chiese, abbazie, monasteri, piazzati tra orti e vicoli, oggi scomparsi.
Edifici totalmente perduti o di cui restano rare tracce che allora, a partire dal 1000, davano un volto oggi impensabile alla città. Alcuni di essi sono stati progressivamente abbandonati, in altri invece hanno trovato spazio nuove attività.
In questo tour andremo a ritrovare alcune di queste chiese “non più chiese”, non si sarebbe potuta considerare tutta la città perché sarebbero state troppe, per cui ci concentreremo solo nella parte nord.
Inizieremo da Santa Maria Vergine, poi ex-Teatro Anatomico, per poi proseguire nella scoperta di Santa Margherita, di Sant’Omobono, San Felice e San Regolo, poi percorrendo via delle Belle Torri individueremo gli unici resti della chiesa di San Jacopino,per poi arrivare a Sant’Andrea ed infine San Luca.

Domenica 12 Maggio - ore 18.00

Meeting Point: piazza dei Cavalieri vicino alla fontana del Gobbo

Piazza Martiri della Libertà e Piazza Santa Caterina: due Piazze e la loro storia multi centenaria (Maria Ilaria Antolini)

Visita guidata in uno dei luoghi più caratteristici di Pisa, noto ai suoi cittadini semplicemente come Piazza Santa Caterina. Ne scopriremo insieme la lunga storia che ha inizio nel Medioevo con le tante chiese e conventi, a partire dalla Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, tutti concentrati in poche centinaia di metri quadrati. Scopriremo le trasformazioni dovute alle soppressioni leopoldine di fine ‘700 che lo hanno reso quello che conosciamo oggi.

Sabato 18 Maggio - ore 18.00

Meeting Point: Piazza Santa Caterina davanti alla chiesa

Percorsi incrociati tra Oriente e Occidente. Pisa , i Cavalieri Ospitalieri, i Templari e Gerusalemme (Antonella Cinini)

Dalla piazza del Duomo, che ricorda nella conformazione urbanistica la spianata dei templi e l’Anastasis di Gerusalemme, alla chiesa del Santo Sepolcro, sulle orme di Diotisalvi, dei cavalieri Ospitalieri e dei Templari.
Visita guidata alla riscoperta del legame profondo che legava Pisa all’ oriente, tradotto visivamente anche nel mélange di influenze e riferimenti, arabi e cristiani del romanico pisano.
Dal battistero, ispirato a Diotisalvi dalla chiesa rotonda chiamata Anástasis, costruita su i resti della grotta identificata come luogo di sepoltura del Cristo , l’itinerario continua verso la piazza dei Cavalieri, cuore politico della città medievale, ricostruita ex novo su progetto di Giorgio Vasari per l’ordine Sacro e militare dei cavalieri di Santo Stefano, eredi Cinquecenteschi degli antichi gerosolimitani.
Oltrepassato il ponte di Mezzo, la visita prosegue sul lungarno Galilei alla scoperta della chiesa progettata da Diotisalvi per l’ordine degli Ospitalieri, detta del Santo Sepolcro, ma che ricorda invece, nella sua struttura architettonica esterna, la moschea di Omar di Gerusalemme.
Chiesa a pianta ottagonale, ricca di riferimenti simbolici ed esoterici, ritenuta erroneamente di pertinenza dei templari, divenne successivamente proprietà dei Cavalieri di Malta e rappresenta senza dubbio una delle chiese più misteriose e affascinanti di Pisa che ha lasciato un segno indelebile nel tessuto urbanistico della nostra città.

Domenica 19 Maggio - ore 17.30

Meeting Point: Piazza Duomo 7 presso ufficio turistico del comune di Pisa

Il quartiere di Sant’Antonio tra chiese e street art (Petra Cilemmi)

Il tour guidato sarà un viaggio di pochi passi nello spazio e di molti secoli nel tempo attraverso alcune delle principali bellezze artistiche del quartiere di Sant’Antonio a Pisa, ossia la metà ovest del più antico quartiere di Kinzica, a sud dell’Arno. Partiremo dalla chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno (chiamata affettuosamente “duomo vecchio” per la sua somiglianza con la Cattedrale) maestoso esempio di stile romanico pisano, di cui si potrà ammirare anche l’interno. Visiteremo poi l’interno della chiesa di Santa Maria della Spina, gioiello dallo stile gotico. Dopo qualche altra tappa, termineremo il viaggio con due opere di street art: il murale Tuttomondo di Keith Haring del 1989, pioniere del genere in città, e quello recentissimo di Kobra dedicato a Galileo Galilei.

Sabato 25 Maggio - ore 16.00

Meeting Point: davanti alla chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno

Pisa e la Cittadella nuova (Marcella Sapienza)

Questo tour sarà l’occasione per ripercorrere insieme la storia di quest’area di Pisa che ospitò dall’XI secolo la Chiesa di S’Andrea in Chinzica con il monastero annesso e che inoltre, costituì una zona a vocazione produttiva: si facevano le campane.
Dal 1440 fu iniziata la costruzione della cittadella militare detta “nuova”, si pensa progettata da F. Brunelleschi, dato che in quel periodo è attestata la sua presenza a Pisa.
Fu rafforzata nel XVI secolo su progetto dei fratelli Antonio e Giuliano da Sangallo, per adeguare le vecchie difese medievali alle nuove esigenze belliche.
Nel corso del 1700 venne distrutto il baluardo nella parte nord per costruire una residenza privata che prenderà il nome dalla famiglia proprietaria: gli Scotto.
Il palazzo fu notevolmente compromesso nei bombardamenti della 2° guerra mondiale, oggi possiamo ammirare all’interno della fortificazione il giardino romantico del Palazzo Scotto che fu rappresentato, all’indomani dell’unificazione d’Italia, da Annibale Gatti nel sipario del nuovo Teatro Regio, Teatro Verdi, con C. Goldoni che recita un sonetto.

Domenica 26 Maggio - ore 18.00

Meeting Point: ingresso principale di Giardino Scotto Lungarno Fibonacci n.2

Il Camposanto ritrovato (Vincenzo Riolo)

Durante il bombardamento alleato del 27 luglio 1944, il tetto del Camposanto si incendiò danneggiando gravemente gli affreschi. I difficili lavori di restauro iniziarono già nel 1945 ma durano ancora oggi. Molte opere sono però state recuperate e ricollocate nella loro posizione orginaria.
Una guida specializzata illustrerà agli spettatori gli affreschi restaurati del Camposanto grazie anche all’aiuto dei professionisti che hanno lavorato al restauro di questo magnifico ciclo pittorico.
Eccezionalmente l’ Opera Primaziale Pisana consentirà l’ accesso gratuito all’interno del monumento.

Sabato 1 Giugno 2024 ore 18.00

Meeting Point: Piazza Duomo 7 presso ufficio turistico del comune di Pisa.

San Ranieri, Santo delle Acque e l’eredità di Santa Bona e San Torpé nel Duomo di Pisa tra Fede e Miracoli (Alessandra Antonelli)

Nel Duomo, preparatevi a scoprire le storie affascinanti di tre importanti santi pisani: San Ranieri, Santa Bona e San Torpé. Ogni figura ha lasciato un’impronta significativa nella storia e nella cultura di Pisa.
La Cappella di San Ranieri è dedicata al santo patrono di Pisa, noto come “Santo delle Acque”.
Le opere d’arte che decorano la cappella, tra le quali le Sacre Reliquie di San Ranieri, ci parlano della sua vita: nato a Pisa nel 1118 dopo un periodo di vita mondana e dissoluta si convertì ed intraprese un lungo pellegrinaggio in Terra Santa dove vi rimase per molti anni. Preso dalla nostalgia della sua amata città vi fece ritorno dedicando la sua esistenza alla comunità. Morì nel Convento di San Vito e il suo corpo fu qui trasportato nel 1161.
Nella navata centrale i “quadroni” ci parlano anche di Santa Bona nata a Pisa nel XII secolo, è nota per essere la patrona dei pellegrini e degli assistenti di volo, nonché delle guide turistiche (!). Fece numerosi pellegrinaggi, inclusi viaggi a Santiago de Compostela, e aiutò molti altri pellegrini durante il loro cammino. La sua devozione e il suo spirito di servizio sono ancora oggi fonte di ispirazione.
Per concludere San Torpé, ufficiale alla corte di Nerone, martire decapitato il cui corpo fu lasciato in balìa delle acque con un gallo ed un cane. Il Santo è venerato come patrono dei marinai.

Sabato 8 Giugno 2024 ore 16.00

Meeting point: Fontana dei Putti piazza duomo Pisa

Basilica di San Piero a Grado (Ilaria Marchetti)

Grazie alla visita guidata alla Basilica di San Piero a Grado, avrete l’occasione di conoscere una delle chiese romaniche più antiche e più belle che abbiamo nel nostro territorio.
La guida vi condurrà ad una vera e propria lettura di questa magnifica struttura importante per le ricche decorazioni pittoriche (ancora ad oggi ben conservate) gli scavi archeologici all’interno e gli arredi interni ed esterni.
In questa visita sarà possibile capire il fondamentale ruolo rivestito da San Piero a Grado nella vita spirituale della zona.
Attraverso il ciclo di affreschi di Deodato Orlandi lungo la parte alta delle pareti interne della Chiesa si ripercorrerà la vita di San Pietro dal suo incontro con il Cristo fino al sogno di Costantino e alla fondazione di San Pietro a Roma. L’analisi degli scavi archeologici ci permetterà di ricostruire la storia e la vicissitudini della basilica attraverso i secoli.

Domenica 9 Giugno 2024 ore 17.30

Meeting point: davanti alla Basilica di San Piero a Grado

Il Museo delle Sinopie (Eloise Sbragia)

Il nostro tour vi porterà ad esplorare una collezione unica al mondo.
Parleremo dello “spedale” di Santa Chiara, del perché fu costruito, di quello che era ieri e di ciò che ospita oggi, il Museo delle Sinopie. Faremo un viaggio tra quelli che furono i disegni preparatori dell’affresco, parleremo della tecnica , dello strappo, dei restauri. Piero di Puccio, Buonamico Buffalmacco, Spinello Aretino, Benozzo Gozzoli, le loro mani tracciarono con grande abilità a volte segni veloci a volte dettagli ricchi di particolari e curatissimi da lasciare senza fiato. Saliremo di un piano e troveremo le incisioni del Lasinio, conservatore del camposanto, grazie alle sue riproduzioni è possibile capire cosa rappresentavano nel dettaglio gli affreschi purtroppo danneggiati dal tempo e dalla seconda guerra mondiale

Sabato 15 Giugno 2024 ore 18.00

Meeting point: di fronte all'ingresso del Museo delle Sinopie (porta a vetri scorrevole)

Contatti

Edizioni Precedenti

in collaborazione con

AGT Pisa 
ConfGuide Confcommercio Provincia di Pisa
Federagit Confesercenti Toscana Nord 
Tour Sound Tour Guide System Bianco

per le immagini in locandina si ringrazia:

1) GUGLIELMO GIANBARTOLOMEI 2) CARLO  MARIA CAFFERINI 3) IVAN KUZNETSOV 6) GUGLIELMO GIANBARTOLOMEI

© 2024 Cooperativa Cristoforo | R.E.A. FI n. 529012 - Partita IVA: 05206930488 - Albo Cooperative n. A108637 | Designed by Sinaptic srl | Cookie | Privacy